Imparare la lingua con la letteratura

Gli insegnanti di lingua italiana all’estero desiderano migliorare la loro capacità di usare le opere della letteratura nell’ambito del loro lavoro. Questo è almeno ciò che sto imparando in questi ultimi mesi, dopo aver tenuto un seminario all’École Normale Supérieure di Rabat, in Marocco, e dopo essere stato chiamato a tenerne un altro analogo in questi giorni a New Delhi, presso la Jamia Millia Islamia University e l’Istituto Italiano di Cultura.
Dopo queste esperienze ho deciso di scrivere una serie di articoli per sintetizzare quanto sono riuscito a imparare sul mio lavoro.
Per leggere gli articoli usciti su “La Ricerca”:
1. Insegnare la lingua con la letteratura (clicca qui)
2. Il lettore comune e l’allegra brigata (clicca qui)

.

Viaggio in India

Mai avrei pensato di dover fare un seminario di didattica della letteratura italiana in India. E invece eccomi qui a studiare per preparare i materiali didattici, le presentazioni, gli strumenti da consegnare ai docenti. Non conosco a fondo – non ancora – la didattica dell’italiano come lingua straniera, sto cercando quindi di individuare gli strumenti più adatti alle specifiche esigenze di chi insegna la lingua “con la letteratura” a degli studenti di madrelingua non italiana. Cercherò di raccontare il viaggio su queste pagine. Per me è un’importante occasione per mettere a punto idee e pratiche a cui lavoro da anni.
Allego il programma delle attività. E nel frattempo proseguo la lettura di Dalrymple. Mi preparo a incontrare un altro mondo.
SLI Programma 2016

Meglio amare, meglio scrivere

All’inizio dell’estate, la traduttrice e editrice Emilia Mirazchiyska e Danilo Mandolini, l’ideatore e curatore del blog-mag Arcipelago Itaca, mi chiedono di scrivere un’introduzione alla lettura del libro di poesia Avrei fatto la fine di Turing di Franco Buffoni (Roma, Donzelli, 2016). Ecco, io l’ho scritta. È uscita oggi insieme a molte altre cose interessanti su Arcipelago Itaca (scarica qui il numero). Si intitola Meglio amare, meglio scrivere, e la riporto di seguito. Continua a leggere