Le posizioni della lettura sono infinite

Conversando di lettura e di narrazione con Andrea Smorti, è venuto a galla il tema delle posizioni della lettura. Nella didattica, come nella vita quotidiana, – dicevamo durante la nostra chiacchierata –dovremmo dare maggiore importanza all’atto concreto del leggere, e poi agli effetti che la lettura ha sulle persone in carne e ossa. Dopo la conversazione mi sono ricordato di aver scritto qualcosa di simile in un libro di tre anni fa. Continua a leggere

La traduzione e i traduttori nelle antologie scolastiche

La redazione della rivista «Tradurre» qualche tempo fa mi ha chiesto di condurre una piccola ricerca sul trattamento dei testi tradotti (e, quindi, dei traduttori) nelle antologie delle scuole secondarie di primo grado. Io ho scelto di prendere le prime tre più vendute in Italia lo scorso anno. Il risultato della ricerca è uscito sul numero 16 della rivista, disponibile online.