Una rivista “Per leggere”

Alla fine dell’estate del 1999 a me e all’amica Natascia Tonelli venne l’idea di fondare una rivista dedicata alla lettura delle opere delle tradizione letteraria. Era ciò che ci piaceva fare, in fondo, ed era ciò che caratterizzava maggiormente la nostra “scuola”. Eravamo infatti, e lo siamo rimasti ancora, insieme a molti altri, dei “derobertisiani”. Allieve e allievi di Domenico De Robertis, il nostro professore di letteratura italiana, che all’epoca teneva i suoi seminari di lettura in forma privata, al di fuori delle mura dell’università.
Nel 2016 la rivista ha compiuto i suoi primi quindici anni. Esce piuttosto regolarmente ogni sei mesi dal 2001, grazie a un editore serio e generoso, Pensa Multimedia, e grazie al lavoro matto e disperato delle sue direttrici e direttori.
Questa è la descrizione della rivista «Per leggere» (sottotitolo: I generi della lettura):

PER LEGGERE è una proposta di lavoro filologico e critico che si rivolge agli studiosi e agli studenti, all’università e alla scuola. La prima parte della rivista ospita edizioni, commenti e letture di testi letterari della tradizione italiana. La sezione DIALOGHI è dedicata ai rapporti letterari e alla comparazione dei testi. In INTORNO AL TESTO si discutono i principali problemi del commento, dell’edizione e della traduzione dei testi letterari, avanzando ipotesi di lavoro e soluzioni, suggerendo letture e percorsi di ricerca. Le CRONACHE, dedicate rispettivamente a edizioni e commenti e all’editoria scolastica e universitaria, offrono un pratico strumento di lavoro ai lettori, ai critici e ai docenti. Ogni singolo numero è accompagnato da un indice dei nomi, dei testi anonimi e dei manoscritti.

Codice ISSN 1591-4861 (cartaceo)
Codice ISSN 2279-7513 (online)

Sito internet della rivista: clicca qui.

Banca dati degli articoli usciti: clicca qui.

Indici della prima serie (e Atti della giornata di studi Dieci anni di Per leggere, a cura di Isabella Becherucci), scarica il file.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Non sai che parole / e resti parlato